ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SCHOLL  
Perché Scholl

100 anni
di esperienza

La scienza al servizio dei piedi
Iniziata col fondatore William Mathias Scholl, la passione di comprendere la struttura e la biomeccanica del piede rispetto al corpo nel suo insieme si è tramandata fino ai giorni nostri.

1899

La storia inizia a Chicago nel 1899, dove il diciassettenne William si trasferisce per lavorare in un piccolo negozio di scarpe specializzato in calzature comode. È così incuriosito dal numero di persone con piedi doloranti che decide di iscriversi alla scuola di Medicina, determinato a comprendere in modo più completo il corpo umano e in modo particolare l'anatomia e la fisiologia del piede.

1904

Subito dopo essersi laureato all'età di 22 anni nel 1904, brevetta la sua prima invenzione, il Foot-Eazer. È un prodotto rivoluzionario per i tempi: una soletta da inserire nella scarpa per rinforzare e fornire sostegno all’arcata del piede. Nel 1907 fonda la Scholl Manufacturing Co. Inc.

1912

L’approccio scientifico non viene mai meno. Di pari passo con l’invenzione e lo sviluppo di prodotti per la cura delle più comuni condizioni del piede, William Scholl fonda nel 1912 l’Illinois College of Chiropody and Orthopaedics: diventerà la più importante scuola del settore negli Stati Uniti. Offre visite gratuite e istituisce la Settimana annuale nazionale del comfort del piede.

Anni ’20

Negli anni ‘20 crea la prima linea di calzature disegnate per rispettare l’anatomia del piede. Un decennio dopo è la volta di una gamma di calze contenitive per dare sollievo alle caviglie gonfie e alle vene varicose. Negli anni ‘40 vengono create e commercializzate le solette Dr. Scholl, destinate a diventare uno dei bestseller dell’azienda.

Anni ’60

È vero boom. Nascono gli zoccoli Scholl, che si differenziano per il plantare anatomico in legno di faggio grazie al quale il piede compie una ginnastica salutare a ogni passo. In poco tempo diventano un successo internazionale. Le celebrities dell’epoca se ne innamorano. Si fanno fotografare con gli zoccoli ai piedi le modelle Twiggy e Jean Shrimpton e li trasformano immediatamente in icone di stile, noti ancora oggi in tutto il mondo.

1968

Nel 1968 William Scholl si spegne all’età di 86 anni. La domanda che si poneva fin da bambino “Come migliorare, attraverso i piedi, la salute, il comfort e il benessere della gente?” ha trovato risposta in un’azienda che si prende cura dei piedi di tutti, oggi come allora.

2004

Abbiamo celebrato il centenario di Scholl con una nuova identità di brand, una nuova generazione di prodotti per la cura dei piedi e una linea di calzature che offre un elevato comfort senza mai rinunciare a un design trendy e innovativo.

2008

Lanciamo una nuova linea di scarpe destinata ai negozi di calzature e disegnata da importanti stilisti italiani. Il giusto mix di stile moderno e giovane uniti a comfort e tecnologia, gli elementi che da sempre ci contraddistinguono.

Oggi

La storia Scholl continua con la stessa passione e seguendo la stessa filosofia del suo fondatore: migliorare la salute, il comfort e il benessere delle persone passando dai loro piedi.

1899

La storia inizia a Chicago nel 1899, dove il diciassettenne William si trasferisce per lavorare in un piccolo negozio di scarpe specializzato in calzature comode. È così incuriosito dal numero di persone con piedi doloranti che decide di iscriversi alla scuola di Medicina, determinato a comprendere in modo più completo il corpo umano e in modo particolare l'anatomia e la fisiologia del piede.

1912

L’approccio scientifico non viene mai meno. Di pari passo con l’invenzione e lo sviluppo di prodotti per la cura delle più comuni condizioni del piede, William Scholl fonda nel 1912 l’Illinois College of Chiropody and Orthopaedics: diventerà la più importante scuola del settore negli Stati Uniti. Offre visite gratuite e istituisce la Settimana annuale nazionale del comfort del piede.

Anni ’60

È vero boom. Nascono gli zoccoli Scholl, che si differenziano per il plantare anatomico in legno di faggio grazie al quale il piede compie una ginnastica salutare a ogni passo. In poco tempo diventano un successo internazionale. Le celebrities dell’epoca se ne innamorano. Si fanno fotografare con gli zoccoli ai piedi le modelle Twiggy e Jean Shrimpton e li trasformano immediatamente in icone di stile, noti ancora oggi in tutto il mondo.

2004

Abbiamo celebrato il centenario di Scholl con una nuova identità di brand, una nuova generazione di prodotti per la cura dei piedi e una linea di calzature che offre un elevato comfort senza mai rinunciare a un design trendy e innovativo.

Oggi

La storia Scholl continua con la stessa passione e seguendo la stessa filosofia del suo fondatore: migliorare la salute, il comfort e il benessere delle persone passando dai loro piedi.

1904

Subito dopo essersi laureato all'età di 22 anni nel 1904, brevetta la sua prima invenzione, il Foot-Eazer. È un prodotto rivoluzionario per i tempi: una soletta da inserire nella scarpa per rinforzare e fornire sostegno all’arcata del piede. Nel 1907 fonda la Scholl Manufacturing Co. Inc.

Anni ’20

Negli anni ‘20 crea la prima linea di calzature disegnate per rispettare l’anatomia del piede. Un decennio dopo è la volta di una gamma di calze contenitive per dare sollievo alle caviglie gonfie e alle vene varicose. Negli anni ‘40 vengono create e commercializzate le solette Dr. Scholl, destinate a diventare uno dei bestseller dell’azienda.

1968

Nel 1968 William Scholl si spegne all’età di 86 anni. La domanda che si poneva fin da bambino “Come migliorare, attraverso i piedi, la salute, il comfort e il benessere della gente?” ha trovato risposta in un’azienda che si prende cura dei piedi di tutti, oggi come allora.

2008

Lanciamo una nuova linea di scarpe destinata ai negozi di calzature e disegnata da importanti stilisti italiani. Il giusto mix di stile moderno e giovane uniti a comfort e tecnologia, gli elementi che da sempre ci contraddistinguono.