ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SCHOLL  

Piede
diabetico

Cosa succede ai piedi in caso di diabete?

Il diabete è una patologia cronica che comporta il principale sintomo dell'iperglicemia, cioè un'elevata concentrazione di glucosio nel sangue. A lungo andare, l'iperglicemia può comportare lo sviluppo di complicanze micro e macro vascolari che causano problemi sia di tipo nervoso che di tipo circolatorio anche a livello periferico.

Ecco alcuni dei cambiamenti che si notano nelle persone affette da diabete:

  • i piedi possono perdere sensibilità ed essere meno in grado di avvertire dolore, cambi di temperatura e vibrazioni
  • la pelle dei piedi diviene molto secca causando facilmente l’insorgere di piccole ferite come vesciche, tagli o bruciature, di cui il paziente con diabete potrebbe non accorgersi proprio a causa della ridotta sensibilità;
  • le ferite impiegano molto tempo a guarire;
  • si ha una sensazione di piedi e gambe intorpidite o doloranti;
  • con il passare del tempo il danno a nervi e circolazione sanguigna può portare addirittura a cam-biamenti nella forma del piede e nel modo di camminare.
Consigli per il piede diabetico

Le persone con diabete sanno che i loro piedi sono particolarmente delicati e quindi necessitano di cure e attenzioni speciali.
Per un una persona con diabete è molto importante prendersi cura regolarmente dei piedi seguendo una semplice routine quotidiana:

 

  • lavare i piedi con acqua tiepida e un detergente delicato, evitando di lasciare i piedi in ammollo troppo a lungo perché rende la pelle più facilmente deteriorabile;
  • asciugare bene i piedi, anche fra le dita, e assicurarsi di averli sempre asciutti nel corso della gior-nata;
  • per mantenere sempre morbida la pelle usare una buona crema idratante sopra e sotto i piedi, ma non tra le dita per non favorire infezioni come il “piede d’atleta”.

Altri consigli utili:

  • indossare scarpe comode che proteggono e danno supporto al piede;
  • utilizzare sempre le calze e non camminare mai a piedi nudi;
  • curare immediatamente qualunque piccola ferita a piedi e unghie, per evitare complicazioni e peri-colose infezioni.
La scelta delle scarpe per il piede diabetico

La scelta del tipo corretto di calzature per il piede diabetico è fondamentale per prevenire le complicanze. Ecco alcune delle caratteristiche che devono avere:

 

  • materiali morbidi e traspiranti;
  • punta larga, di forma arrotondata o squadrata, in cui le dita possano muoversi liberamente;
  • tacchi di altezza media e rinforzati;
  • chiusure salde;
  • interni senza cuciture o parti ruvide;
  • solette interne ammortizzate;
  • suole robuste e antiscivolo.
Sono affetto da diabete. Posso usare i prodotti per la cura dei piedi Scholl?

Ogniqualvolta è possibile Scholl cerca di offrire prodotti che possano essere utilizzati da tutti, compresi coloro che sono affetti da diabete. Su tutte le confezioni dei prodotti Scholl stiamo introducendo un sistema di etichettatura a semaforo al fine di rendere facile e chiara la scelta del prodotto più adatto. Tuttavia se sussistono dubbi sul prodotto, si raccomanda di consultare uno specialista prima dell’utilizzo.

Il simbolo verde indica che il prodotto può essere utilizzato dalle persone con diabete.
Il simbolo giallo, accompagnato dal punto interrogativo, indica che le persone con diabete dovrebbero consultare uno specialista prima dell’utilizzo del prodotto, poiché la condizione dei loro piedi potrebbe richiedere il trattamento da parte di medici professionisti.
Il simbolo rosso, accompagnato da una croce, indica che il prodotto non è adatto per le persone con diabete.

 
Cambia sezione nell’elenco qui sotto