ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SCHOLL  

Pelle secca e callosità, addio: i trattamenti efficaci

 
La secchezza cutanea non è un problema di poco conto, soprattutto quando influenza la salute e la bellezza dei nostri piedi. Pensiamo, ad esempio ai talloni screpolati: non sono soltanto antiestetici, ma anche estremamente fastidiosi quando indossiamo alcuni tipi di calzature, tacchi in primis. Fortunatamente, oggi abbiamo a disposizione diversi mezzi che ci permettono di rimuovere la pelle secca con il minimo sforzo. Il risultato sarà quello di ottenere piedi splendidi e vellutati, da sfoggiare con orgoglio. In questo articolo, vedremo come trattare la pelle secca affinché questa condizione non diventi per noi che un lontano ricordo!
Un diamante è per sempre

Uno dei metodi più efficaci per rimuovere la pelle secca consiste nella limatura dell'epidermide, seguendo movimenti che vanno dall'alto verso il basso. Velvet Soft con cristalli di diamante è un roll professionale ideato da Scholl, efficace nel mantenere la pelle dei piedi morbida e sana. Questo dispositivo è dotato di una testina rotante con tecnologia Micralumina, ossia a base di finissima polvere di diamante, per levigare la pelle con dolcezza. La sua forma ergonomica e la facile impugnatura garantiscono un'applicazione immediata e senza sforzo. Questa tipologia di limatura, soprattutto se la si confronta con gli approcci più convenzionali, rappresenta una soluzione di lunga durata per tenere a bada la pelle secca.

Per chi va di fretta

Il roll professionale Velvet Soft è la soluzione ideale anche per chi dispone di poco tempo. Dal momento che è in grado di rimuovere le callosità e la pelle secca in meno di due minuti, Velvet Soft si presta ad essere integrato a qualsiasi routine di pedicure, sia essa rapida o completa.

Una scelta sicura

Per Scholl, la sicurezza viene prima di tutto. Per questo, il roll Velvet Soft è dotato di uno speciale sistema di arresto e di una testina rotante che effettua un'esfoliazione delicata, senza danneggiare il tessuto sottostante né causare lesioni accidentali.