ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SCHOLL  

Piedi idratati: più belli, soffici e sani

 
Tra stivali invernali, notti trascorse su piste da ballo e un occasionale jogging mattutino, non è sbagliato affermare che i nostri piedi sono lasciati alle intemperie. Per non dire, poi, di quando rischiamo di prenderci verruche plantari, camminando a piedi nudi sul bordo piscina. Ma, al di là dallo stile di vita, la pelle secca è un disturbo molto comune, soprattutto nei piedi. La pelle dei piedi, infatti, è più suscettibile agli effetti dell'aria secca, perché ha meno ghiandole sebacee rispetto ad altre parti del corpo. Per migliorare il problema ed ottenere piedi dalla pelle liscia e vellutata basta un’abituale idratazione quotidiana.
L'importanza dell'idratazione

Verruche plantari, calli e duroni fanno parte delle problematiche del piede. La pelle secca, al confronto, sembra essere un problema minore. E, in effetti, possiamo migliorarlo con una crema idratante. Le buone creme per i piedi vengono assorbite dalla pelle, aiutandola a trattenere l'acqua nel suo strato più esterno. Agiscono come una barriera supplementare, proteggendo la pelle dagli agenti atmosferici. Certo, non possono salvaguardarci dalle verruche plantari dovute a nostre cattive abitudini, ma le sostanze nutrienti, come le vitamine A ed E, che si trovano nella crema Scholl Velvet Smooth Crema Idratante giorno, sono un valido aiuto per la cura della pelle secca. Questa crema di Scholl può essere utilizzata regolarmente, dopo uno scrub ai piedi, o semplicemente dopo una doccia, per mantenere la pelle più a lungo idratata e morbida. Si può applicare anche prima di andare a dormire, per svegliarsi con la pelle già liscia e vellutata.

Lo scrub fatto in casa

La salute dei piedi è importante e bisogna darsi da fare per evitare verruche plantari e quant'altro. Ma anche l'aspetto è altrettanto importante. Prima di applicare la crema idratante, sarà meglio, quindi, utilizzare un esfoliante come Stick Express Talloni Screpolati di Scholl. Per ottenere i risultati migliori, poi, applicheremo la crema idratante subito dopo.

Mai più in letargo!

Si può essere tentate di ignorare i nostri piedi durante i mesi invernali, quando sono al calduccio in accoglienti strati di calze e dentro agli stivali. La cosa essenziale è star lontani da funghi e verruche plantari. Tuttavia, se ignoriamo la pelle secca per tutto questo tempo, saremo di nuovo al punto di partenza, al momento di tirar fuori dal guardaroba sandali col tacco o senza. Perché non provare, allora, a prenderci cura dei nostri piedi anche d'inverno, e a non farci cogliere impreparati per la prima gita al mare in estate?

Attenzione anche alle verruche plantari

Le verruche plantari, si sa, possono prendersi più facilmente camminando a piedi nudi in docce e piscine comuni. Sarà bene, quindi, evitare ogni comportamento a rischio e usare le infradito. Ma se le verruche plantari rappresentano un problema serio del piede, nondimeno vanno trascurate le conseguenze di eventuali lesioni procurate durante l'esfoliazione, che potrebbero anche causare delle infezioni. Meglio, allora, esfoliare delicatamente la pelle su base settimanale, piuttosto che esagerare in una volta sola.

Mantenere i piedi asciutti dopo il trattamento

Può sembrare uno strano consiglio, trattandosi di pelle secca mantenere la cute lontano da condizioni di umidità è molto importante per la salute della stessa. Se idratare è importante, del resto, indossare calze e scarpe umide, o non asciugarsi i piedi a fondo, non è mai una buona idea.

Non c'è bisogno di preoccuparsi per la pelle secca. Basta introdurre una semplice abitudine all'idratazione e seguire questi pochi consigli pratici, per mantenere la morbidezza dei piedi ed essere sempre pronti ad esibirli.