ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER SCHOLL  

Non solo calli e duroni: le infezioni fungine

 
Chi l'ha detto che calli e duroni sono gli unici disturbi a interessare il piede? Dalle micosi dell'unghia al cosiddetto piede d'atleta, le infezioni fungine non sono affatto infrequenti e possono rivelarsi altrettanto fastidiose. Ma che tipi di funghi rischiano di infettare la pianta o le dita dei nostri piedi? E, soprattutto, quali problemi possono provocare? Infezioni come il piede d'atleta - o, per essere più precisi, la Tinea Pedis - sono il risultato di un gruppo di funghi, i dermatofiti, che si nutrono delle cellule morte presenti nello strato più superficiale dell'epidermide. Questo tipo di funghi, che staziona sui piedi anche in condizioni normali, può però proliferare in maniera improvvisa e incontrollata, dando vita a un'eruzione cutanea con pelle arrossata, desquamata e pruriginosa. Lasciamo un attimo da parte calli e duroni, e concentriamoci, quindi, sui microrganismi che trovano nei piedi il luogo ideale per prosperare.
Infezioni fungine: le cause

Sebbene le infezioni da funghi possano dipendere da svariate cause, fra le più comuni troviamo:

  1. Pelle umida

Dopo la doccia o il bagno, occorre prestare attenzione prima di indossare calze e scarpe: se la pelle è ancora umida, può rivelarsi l'habitat ideale per funghi e batteri.

  1. Maggiore esposizione agli agenti patogeni

A differenza di calli e duroni, che si sviluppano a causa della pressione e dell'attrito ripetuti, le micosi del piede sono la conseguenza di agenti patogeni. Se è vero che funghi e batteri sono spesso già presenti in questa zona, altrettanto vero è che, a una maggiore concentrazione, corrisponde anche un aumentato rischio di infezione. Per questa ragione è sempre sconsigliato condividere asciugamani, calze o scarpe con altre persone.

  1. Camminare a piedi nudi

Girare scalzi non aumenta solo il rischio di procurarsi calli e duroni. Come già accennato, anche in questo caso vi è una maggiore probabilità di entrare a contatto con agenti patogeni. Le zone più a rischio sono le docce pubbliche e le piscine, dove è sempre bene indossare ciabatte o infradito.

  1. Sovrappeso

Uno degli effetti collaterali del sovrappeso può essere un'aumentata sudorazione che, a livello dei piedi, incoraggia la crescita di funghi e batteri. Il sovrappeso è altresì responsabile di calli e duroni, vista l'aumentata forza esercitata sulla zona plantare.

  1. Indebolimento del sistema immunitario

In condizioni normali, il nostro organismo è in grado di tenere a bada funghi e batteri potenzialmente patogeni ma, se le nostre difese si abbassano per qualsiasi motivo, questi possono prendere il sopravvento e infettare pelle o unghie. Cerchiamo di prestare particolare attenzione anche ai nostri piedi, soprattutto quando non siamo in piena forma.

E per la prevenzione delle infezioni, assicuriamoci di mettere in atto buone pratiche, come asciugarsi bene i piedi dopo la doccia, cambiare spesso i nostri asciugamani e alternare l'uso di diverse calzature.