Salta al contenuto principale

Scholl

Fascite plantare: cause, sintomi, rimedi

Fascite plantare: cause, sintomi, rimedi

Come riconoscere e gestire la fascite plantare

Il famigerato "tallone del corridore" o fascite plantare è un disturbo comune che causa a molte persone dolore ai talloni e alla pianta del piede. Di tanto in tanto tutti noi sottoponiamo i nostri piedi ad uno stress eccessivo - stando in piedi per lunghi periodi, esagerando con l'esercizio fisico, indossando calzature sbagliate o anche aumentando di peso. Tutti questi sono fattori che possono causare questa patologia. Di seguito potete trovare alcuni suggerimenti per aiutare a lenire il dolore.

CHE COS'È LA FASCITE PLANTARE?

La fascia plantare è una fascia spessa di tessuto connettivo che corre lungo la base del piede, dal tallone fino alle dita dei piedi. Questa struttura è molto resistente ed aiuta a sostenere l'arco del piede assorbendo gli urti e stabilizzando le articolazioni del metatarso durante l'impatto con il suolo. Quando questo tessuto viene danneggiato si parla di fascite plantare.

Fascite plantare, cause e rimedi – espertodelpiede.it

QUALI SONO I SINTOMI DELLA FASCITE PLANTARE?

Il dolore tende a iniziare gradualmente, spesso solo nella zona del tallone, ma a volte si può sentire lungo tutta la fascia plantare. I sintomi generalmente tendono a peggiorare al mattino e in particolar modo dopo e durante le attività che coinvolgono il piede.

QUALI SONO I FATTORI CHE PREDISPONGONO ALLA FASCITE DEL PIEDE?

La fascite plantare può svilupparsi nelle persone che trascorrono molto tempo in piedi, camminando o praticando sport che implicano un grande sforzo per la zona, come correre e saltare. Anche le persone con l’arco plantare molto accentuato o con i piedi piatti possono sviluppare dolore in questa zona.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA FASCITE PLANTARE?

Alcuni di noi possono avere maggiori probabilità di soffrire di fascite plantare e tra i fattori di rischio possiamo includere: 

  • Svolgere regolarmente attività come corsa, pallacanestro, tennis, aerobica, step e danza
  • Svolgere un lavoro che richieda di passare gran parte della giornata in piedi
  • Correre su terreni duri e intraprendere allenamenti in collina
  • Indossare scarpe da ginnastica che non supportano i piedi dagli urti violenti
  • Gravidanza, che provoca un temporaneo aumento di peso e ormoni miorilassanti che possono causare i piedi piatti
  • Fare molta attività sportiva dopo un periodo di inattività

CONSIGLI PER PREVENIRE E GESTIRE LA FASCITE PLANTARE

Il trattamento inizialmente comporta lo scarico della pressione dalla fascia plantare per fornire sollievo. 

Di seguito alcuni consigli che possono aiutare a prevenirla

  • Evitare di allenarsi su superfici dure e riposare il piede il più possibile
  • Allungare regolarmente i muscoli del polpaccio
  • Scegliere calzature adatte al tuo tipo di piede e allo stile di corsa
  • Cercare di perdere peso se si è in sovrappeso
  • Indossare scarpe con tacco medio (fino a 3 cm) ed evitare di andare a piedi nudi o indossare scarpe basse
  • Mettere un impacco di ghiaccio sotto il tallone per massimo di 20 minuti ogni 2 o 3 ore

Se i consigli riportati sopra non funzionano e hai molto dolore e disagio, o hai difficoltà a camminare, è preferibile contattare il proprio medico. Potrebbero essere utili dei plantari per fascite oppure delle solette per fascite plantare.

 Solette in gel

Condividi